Zoom, Google Meet e Microsoft Teams: corsa alle implementazioni

Zoom, Google Meet e Microsoft Teams corsa alle implementazioni

Per rivaleggiare con Zoom, le applicazioni di videoconferenza come Google Meet e Microsoft Teams sono state rapide nell’implementare nuove funzionalità e nel rendere le loro offerte accessibili a una più ampia base di utenti. Google Meet, un tempo riservato agli utenti business, è ora integrato direttamente in Gmail. E’ gratuito per tutti e recentemente sono state aggiunte delle funzioni, come la vista a mosaico per 16 persone, la cancellazione del rumore e altro ancora.

Le industrie di tutto il mondo sono state colpite senza preavviso dalla pandemia del VIDOC-19 all’inizio di quest’anno. Tra le altre cose, molte scuole e aziende hanno dovuto spostarsi da un ufficio o da un’aula online solo per poter continuare ad operare senza essere nello stesso luogo fisico di altre persone, riducendo così la diffusione del virus. Google Meet è una delle applicazioni video che permettono a grandi gruppi di persone di partecipare allo stesso gruppo online.

Google Meet ha preso spunto dai suoi concorrenti ed è pronto ad aggiungere altre funzionalità richieste dagli utenti, come ad esempio l’alzata di mano, sfondi sfumatipersonalizzati e sondaggi, tra le altre. L’azienda ha dettagliato i suoi piani per Google Meet in un articolo ufficiale del blog.

Sfondi personalizzati

Una delle caratteristiche che rendono divertente l’utilizzo di Zoom è la personalizzazione degli sfondi. Si può scegliere di trovarsi nelle terre aride di Tatooine o all’interno della matrice. Google Meet vi permetterà presto di offuscare il vostro background (per nascondere il disordine) o di sostituirlo con qualcosa di completamente diverso.

La piattaforma offrirà una manciata di preimpostazioni, ma potrete anche caricare le vostre immagini.

Alza la mano

Ancora una volta, una funzione comoda per le riunioni e le aule. Non c’è più bisogno di urlare nel bel mezzo di una conferenza per avere una risposta alla tua domanda. Basta premere il pulsante “Alza la mano” e tutti saranno immediatamente informati che si vuole aggiungere qualcosa alla discussione.

Domande e risposte / Sondaggi

Se avete voglia di alzare troppo la mano nel bel mezzo di una discussione, potete dare un’occhiata alla prossima cartella delle domande e risposte di Meet. Permetterà all’amministratore di raccogliere le domande, alle quali si potrà rispondere verso la fine della discussione. Potrete anche creare e partecipare a sondaggi in tempo reale per ottenere il feedback di tutti durante le grandi riunioni. Al momento non si sa se l’amministratore sarà in grado di vedere le risposte di tutti.

Più controlli di moderazione

I padroni di casa potranno presto vedere chi ha partecipato all’incontro – sarà presto disponibile una funzione di partecipazione. Una funzione di sala riunioni permetterà di dividere un’ampia sezione in squadre più piccole, tenere riunioni e poi riunirsi per discutere l’intera idea. Agli ospiti verranno presto offerte opzioni per disattivare e terminare le chiamate di tutti i partecipanti, disattivare la chat in-app e la possibilità di presentare il proprio schermo.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto