PixPie: come ottimizzare le immagini nel sito WordPress

PixPie come ottimizzare le immagini nel sito WordPress

Potremmo iniziare parlando di come un quadro dipinge mille parole, ma questo indicherebbe l’ovvio. Tutti lo sanno, ed è per questo che la ricerca di contenuti web senza testo è oggi impossibile. Il problema è che le immagini sono molto più grandi nelle dimensioni del file rispetto al testo. E in un mondo in cui tutti amano la velocità di caricamento delle pagine, è necessario ottimizzare le immagini su Internet per non essere biasimati.

Poi arriva il secondo problema. Ottimizzare le immagini prima di caricarle sul Web può essere una routine faticosa, soprattutto se si hanno diversi articoli da pubblicare ogni settimana.

Quindi l’automazione delle immagini è fondamentale, e se si gestisce un sito WordPress, c’è un’estensione chiamata Pixpie.

Ottimizzazione delle immagini nell’automazione

Pixpie è un’estensione di WordPress che aiuterà gli utenti ad ottimizzare le immagini caricate al volonellalibreria multimediale. Questo include tutte le miniature generate. Una volta impostata, tutta l’elaborazione viene eseguita automaticamente in background, senza che gli utenti facciano nulla.

Utilizzando la compressione intelligente, le immagini risultanti sono visivamente identiche all’originale ma significativamente più piccole. Rispetto alle immagini originali, non compresse e non distorte, le immagini elaborate mostrano un punteggio pari o superiore a 0,95 nell’indice SSIM.

Nota: SSIM o indice di somiglianza strutturale è un metodo per misurare la somiglianza tra due immagini. L’indice SSIM è una metrica di riferimento completa.

Altre cose che potete fare utilizzando Pixpie sono ottimizzare rapidamente la vostra libreria multimediale esistente e utilizzare il token API su molti siti/blog senza troppi sforzi. L’estensione viene fornita con una pagina di statistiche sulla capacità di memorizzazione salvata. E, poiché Pixpie funziona a livello di server in background, anche le immagini caricate sulla versione mobile di WordPress saranno ottimizzate.

Tuttavia, ci sono dei limiti. La versione gratuita di Pixpie limita gli utenti a 500 immagini al mese – più che sufficienti per la maggior parte degli utenti WordPress. C’è anche un limite di dimensione di 25 MB per file.

Configurazione dell’estensione

Gli utenti WordPress pesanti conosceranno le routine per l’installazione dell’estensione. Per fare questo, andate su “Estensioni -> Aggiungi” nel menu laterale, quindi cercate, installate e attivate Pixpie.

Al momento dell’attivazione, l’estensione ti chiederà di iscriverti ad un account gratuito. Tutto quello che dovete fare è compilare la vostra e-mail e scegliere una password prima di cliccare sul pulsante “Accedi “. Verrai reindirizzato al sito web Pixpie per completare la registrazione. Dopodiché, tornare alla pagina “Impostazioni ” per compilare i campi “Bundle ID ” e “Chiave segreta “. Potete utilizzare queste combinazioni sugli altri siti.

Dopo aver scelto i formati immagine che l’estensione deve utilizzare per comprimere i vostri dati, cliccate su “Salva impostazioni ” per completare il processo di configurazione. Si noti che queste impostazioni variano da un sito all’altro in modo da poter vedere le diverse opzioni sul proprio sito. Qui è anche possibile scegliere di conservare le immagini originali selezionando l’apposita casella.

Un’altra cosa

Dopo di che, non avete altro da fare che servirvi una birra. Basta fare le solite attività di blogging, e Pixpie si occupa automaticamente della parte di ottimizzazione delle immagini. Tutte le immagini che caricate saranno compresse per voi in background, purché siano all’interno del piano libero.

Se c’è un’altra cosa che si può fare, è ottimizzare le immagini della libreria che sono state caricate prima di installare l’estensione Pixpie. Per fare questo, andare all’estensione “WP Pixpie Plugin – > Comprimi tutte le immagini” nella barra laterale. Qui potete vedere il numero di immagini non elaborate che avete nella vostra biblioteca e il numero di conversioni effettuate. Per continuare il processo, cliccate sul pulsante in fondo alla pagina e lasciate che Pixpie faccia il lavoro per voi.

Ottimizzate le immagini per il Web? Avete provato il Pixpie? Dove avete altre applicazioni o estensioni che preferite fare questo compito?

Categoria: Web

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto