Google e le funzioni di sicurezza per Gmail, Chat, Meet

Google e le funzioni di sicurezza per Gmail, Chat, Meet

Google ha annunciato una serie di funzionalità di sicurezza per Gmail, Google Chat e Google Meet nell’ambito dell’ultimo aggiornamento diG Suite. In un articolo pubblicato sul suo blog, la società ha affermato che l’aggiornamento fornirà una sicurezza ancora maggiore in tutte e tre le suddette applicazioni. Google ha anche annunciato nuovi modi per aiutare gli amministratori IT a gestire e proteggere i dispositivi nella console di gestione.

Una delle nuove caratteristiche chiave è il supporto per i Message Identification Brand Indicators (BIMI) in Gmail. Permetterà alle organizzazioni di convalidare la proprietà dei loro loghi aziendali per contribuire a sradicare lo spam e la contraffazione online.

Il logo sarà visibile nei punti in cui i destinatari delle e-mail vedono gli avatar del mittente. La tecnologia impedirà agli attori malintenzionati di mascherarsi da organizzazioni rispettabili per ingannare gli utenti di Gmail. Google lancerà il pilota BIMI nelle prossime settimane con un numero limitato di mittenti. Sarà generalmente disponibile nei prossimi mesi.

Nuovi controlli di sicurezza per Google Meet

Google implementerà presto anche nuovi controlli di sicurezza per garantire che solo i partecipanti previsti possano entrare nelle chat video di Google Meet. Queste opzioni saranno inizialmente disponibili per l’istruzione e i conti dei consumatori prima di essere messe a disposizione delle imprese. Il cambiamento arriva settimane dopo il famigerato fiasco di Zoom, dove degli estranei sono entrati casualmente nelle chat room di Zoom e hanno interrotto le riunioni.

Come parte del piano, Google dice che darà agli organizzatori delle riunioni un maggiore controllo su chi può “autoinvitarsi” e partecipare alle loro riunioni. Una volta che un partecipante è stato espulso, non potrà più partecipare all’incontro a meno che non sia stato invitato a tornare. Inoltre, se la richiesta di qualcuno è stata rifiutata più volte, gli verrà impedito di inviare ulteriori richieste di partecipazione all’incontro.

Google fornisce inoltre agli host serrature di sicurezza avanzate in modo che possano proteggere meglio le riunioni. I padroni di casa potranno decidere quali modalità di partecipazione (come gli inviti a calendario o le telefonate) richiedono agli utenti di avere un’esplicita autorizzazione a partecipare all’incontro. L’attivazione delle serrature di sicurezza bloccherà tutti i tentativi degli utenti anonimi di partecipare a una riunione. Queste misure di sicurezza si aggiungeranno alle caratteristiche di sicurezza esistenti per prevenire gli attacchi con la forza bruta.

Nuove funzioni di sicurezza nella chat di Google

Google introduce le protezioni di phishing simili a Gmail in Chat. Nell’ambito di questo piano, tutti i link inviati da Google Chat saranno controllati in tempo reale utilizzando i dati di Safe Browsing. Qualsiasi link dannoso rilevato da questi controlli sarà segnalato come tale. Nelle prossime settimane, gli utenti potranno segnalare e bloccare le chat room se sospettano attività dannose.

Controlli di sicurezza aggiuntivi per gli amministratori

Oltre a quanto sopra, Google sta anche introducendo una nuova pagina del dispositivo nella console di amministrazione della G Suite per una navigazione più intuitiva. Integra inoltre G Suite con Apple Business Manager per fornire agli amministratori di G Suite Enterprise, G Suite Enterprise Essentials, Cloud Identity Premium e G Suite Enterprise for Education la possibilità di distribuire e gestire in modo semplice e sicuro i dispositivi iOS di proprietà dell’azienda. Google ha inoltre annunciato ulteriori miglioramenti della sicurezza della suite G. Potete leggere di loro sul blog ufficiale di Google Cloud.

Categoria: Web

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto