Consigli utili per migliorare il codice in PHP

Consigli utili per migliorare il codice in PHP

Utilizzo delle strutture

La strutturazione della vostra applicazione è molto importante. Non usate strutture complesse, mantenetele sempre semplici. Quando nominate directory e file, usate una convenzione di denominazione con il vostro team su cui siete d’accordo, o usatene una associata alla vostra regola di codifica.

Raccomando sempre di separare le quattro parti di ogni tipica applicazione PHP: CSS, HTML, JavaScript, PHP. Per ognuna di queste “strutture”, cercate di dividere le biblioteche della logica aziendale. È anche una buona idea mantenere la gerarchia delle directory il più possibile basilare, in modo che sia più facile navigare e trovare il codice che si sta cercando.

Utilizzare il software di controllo della versione

Alcuni anni fa, i team di sviluppo si sono affidati al CVS(Concurrent Versions System), o al comando Unix diff per il controllo di versione. Tuttavia, oggi abbiamo a disposizione una varietà di soluzioni. La gestione delle modifiche e delle revisioni dovrebbe essere semplice ma efficiente, in modo da poter scegliere qualsiasi software di controllo delle versioni che funzioni al meglio con il flusso di lavoro del vostro team di sviluppo.

Se professionalmente usiamo SVN per una questione di arte precedente, personalmente preferisco utilizzare uno strumento di controllo di versione distribuito come Git o Mercurial, entrambi sono software Free e Open Source e soprattutto molto potenti!
Se non sai quale software di controllo di versione scegliere, ti consiglio di leggere l’articolo sull’introduzione a GitHub, un servizio di web hosting e di gestione dello sviluppo software, utilizzando il programma Git.

Utilizzare strumenti di generazione automatica

Provate ad usare strumenti come Ant o Phing per automatizzare le operazioni ripetitive nello sviluppo di software come la generazione di codice, la costruzione di release, la generazione di documentazione, la generazione di report (test unitari, copertura del codice, aspetto del codice…), l’implementazione in diversi ambienti, ecc…
L’idea di poter costruire l’intera applicazione con un unico comando è un modo meraviglioso per prevenire gli errori e le omissioni che sono inerenti all’esecuzione di compiti ripetitivi, ed è di solito un prerequisito del kernel per le strategie di test automatizzati.

Vi consiglio di usare Phing, è uno strumento ben noto nel sistema di compilazione di PHP, e imita perfettamente Ant, se non lo conoscete, vi consiglio di tornare la prossima settimana su questo stesso blog perché dovrei proporre uno o due articoli sulla scoperta e l’uso di Phing.

Avere un generatore di documentazione del codice

Per applicazioni di grandi dimensioni che coprono più classi e spazi dei nomi, si dovrebbe avere una documentazione API generata automaticamente. Questo è molto utile e mantiene il team di sviluppo aggiornato sul “come stanno le cose”.
E, se state lavorando a più progetti contemporaneamente, troverete la documentazione una benedizione perché potreste aver dimenticato le strutture a causa dell’avanti e indietro tra i vostri progetti. Servitevi pure di DocBlox, per esempio!

Utilizzo di una struttura di prova

Ci sono moltissimi strumenti che mi sono piaciuti molto, ma di gran lunga quelli che mi piacciono di più sono i framework che aiutano ad automatizzare il processo di test. Mentre i test, soprattutto quelli sistematici, sono spesso trascurati dagli sviluppatori, sono comunque cruciali per ogni elemento della vostra applicazione.

Se strumenti come PHPUnit e SimpleTest sono noti in tutto il mondo per eseguire test unitari sulle vostre classi PHP, posso solo consigliarvi di dare un’occhiata al progetto atoum (specialmente quando è un francese che se ne occupa!) Anche in questo caso, ho in mente di scrivere presto un articolo a riguardo. Per i test GUI, raccomando strumenti come SeleniumHQ.

Conclusione

In questo articolo, avete visto una panoramica di alcune delle migliori pratiche per scrivere codice di migliore qualità, tra cui l’utilizzo di uno standard di codifica per unificare la formattazione del codice in tutto il team, l’importanza della rifattorizzazione e il modo di approcciarla, e l’utilizzo di strumenti professionali come i framework di test, un generatore di documentazione del codice o un sistema di controllo di versione per aiutarli a gestire la vostra base di codice.
Naturalmente non pretendo di avere la migliore consulenza, ma penso che valga la pena di adottare questo consiglio di base, può solo essere vantaggioso per voi e il vostro team.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto